FALLIMENTO

Se non puoi fallire, hai già fallito.

Il vero fallimento è di quelli che non ci provano, che hanno il culo al caldo, che sono fatti così e non possono farci nulla.

Cazzate.

Ci dicono che non è bello fallire, si fa brutta figura, se fallisci non sei tagliato per quella cosa. Accontentati.

Cazzate.

Ogni grande campione o genio sulla faccia della Terra è stato un fallito. Per migliaia di volte. La gente rideva. Lui soffriva, ma dentro di sé aveva un’idea, un sogno, un desiderio tali che se ne fregava.

Non c’è nulla di più didattico che un sano fallimento.

Trial and error.

Così va la natura, così va la scienza, così va la vita.

Se stai fallendo, stai agendo. E agire è l’unico modo per ottenere quel che vuoi.

Se non stai fallendo, non stai agendo. E hai già fallito.

Per davvero.

NON E’ FACILE

E’ inutile illudersi: non è facile.

La vita, intendo.

Ho smesso coi facili ottimismi. Dovevo sapere la verità.Non c’è trippa per gatti. Stare al mondo non è una passeggiata. E’ molto spesso divertente, ma alle volte bisogna ammettere che rompe i maroni.

Se vuoi il successo, a meno che non nasci milionario, devi farti il culo. E anche se sei il milionario, non è detto che col solo denaro tu possa fare di te una persona di successo.

Hard work. Martella. Fai.

Qualsiasi attività in cui tu voglia avere un minimo di realizzazione richiede impegno e forze fisiche e mentali. Soprattutto grandi dosi di persistenza.

Sapere che non è facile, nè per te nè per nessuno, non è poi cosi male.

Io la trovo una realtà tanto fredda e dura, quanto potente e veritiera.

Tu sai che non puoi contare su niente e su nessuno. Che non è questioni di sfiga. E’ una questione tra te e te.

Devi andare da A a B e il pilota sei tu. Tu decidi come e soprattutto che vuoi arrivarci.

E’ la quintessenza dell’neoumanesimo.

Del SE VUOI, PUOI.

Anche se non è facile.